APERTE LE ISCRIZIONI ALLE LISTE 5 PER MILLE

Come ogni anno dal 1° di aprile sono aperte le iscrizioni ad apposite liste dei soggetti che intendono, nella prossima dichiarazione dei redditi, ottenere il contributo del 5 per mille dai contribuenti persone fisiche per sostenere la loro attività.

Mediante questa procedura lo Stato rinuncia a parte delle sue entrate (il 5 per mille delle imposte dei donanti) a beneficio degli enti accreditati alle liste del 5 per mille, che sono stati nominalmente indicati nella dichiarazione da ciascun contribuente.

 

Fra i potenziali beneficiari ci sono le ASD iscritte al Registro CONI che svolga in via prevalente almeno una delle seguenti attività:

  • avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni;
  • avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni;
  • nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari

Dal 2017 non vi è più l’obbligo di presentare la domanda ogni anno, per cui si considerano regolarmente iscritti quei soggetti inclusi nella ultima lista permanente pubblicata da Agenzia delle Entrate.

Entro il 30 giugno di ogni anno è necessario, invece, trasmettere una nuova dichiarazione sostitutiva all’ufficio del CONI competente nel caso in cui sia variato il rappresentante legale rispetto a quello che aveva firmato la dichiarazione sostitutiva precedentemente già inviata.

 

Lo scadenziario di questo procedura è il seguente:

  • Entro il 7 maggio l’iscrizione deve essere effettuata compilando la domanda con l’apposito software “5 per mille” oppure mediante il ricorso ad un intermediario abilitato alla trasmissione telematica.
  • Entro il 14 maggio l’Amministrazione finanziaria pubblica sul proprio sito l’elenco dei soggetti che hanno presentato la domanda.
  • Entro il 20 maggio è possibile chiederne la correzione alla Direzione regionale nel cui ambito si trova il domicilio fiscale dell’ente. Entro il 25 maggio viene  pubblicato l’elenco aggiornato.
  • Entro il 30 giugno si deve presentare la dichiarazione sostitutiva del Legale Rappresentante al CONI, ufficio territoriale competente.
  • Entro 30 settembre è possibile procedere tardivamente alla istanza, o correggere errori e/o omissioni di quella presentata, versando contestualmente una sanzione di 250 euro mediante modello F24 con codice tributo 8115 (remissione in bonis).

Tutti i soggetti beneficiari del cinque per mille sono tenuti alla rendicontazione (vedi modello) entro un anno dalla percezione della somma e alla custodia di tale documentazione presso la sede legale per un periodo di dieci anni. Sono tenuti alla trasmissione del rendiconto, della relazione illustrativa, di altri allegati previsti i soggetti che nel singolo anno finanziario hanno percepito somme pari o superiori a 20.000. La trasmissione deve avvenire entro 30 giorni dallo scadere del termine di redazione del rendiconto.

 

Lo Studio è a disposizione per la trasmissione della domanda di iscrizione.